16 Ottobre 2021
Storia e principi

La nostra storia

Nasce il 6 dicembre 2005, nella frazione di Strettoia, Pietrasanta, dove peraltro ha avuto sede legale.
L’idea ed il sistema di proporre una serie di servizi collegati al settore di Protezione Civile, ritenuta da sempre “solo una gran spesa”, è la molla che fa scattare l’esplosione del gruppo: troppo spesso se ne sente parlare, a volte tutt'oggi, a sproposito ed in modo limitativo (in emergenza).
A supporto ed integrazione, e non in sostituzione, delle realtà già presenti, individuate le tipologie di queste prestazioni, sviluppa ed organizza le proprie attività in maniera del tutto autonoma.
Operativo da subito, si impegna a 360° prevalentemente nei servizi Antincendio Tecnico con Gestione e Coordinamento dell' Emergenza (manifestazioni di pubblico spettacolo: culturali, teatrali e sportive UISP, ACSI, concerti, feste, Corsi Mascherati, Veglioni nelle piazze, “Anteprime” di Mondadori, Il Fatto Quotidiano, Festival della Salute, etc…. ), Gestione e Sicurezza della Viabilità per gare ciclistiche (con Brevetto ASA rilasciato da Prefettura, intero calendario sulla provincia di Massa Carrara, etc ..), nel pattugliamento notturno a mercatini o manifestazioni varie, nei Sanitari atipici come l’assistenza di Primo Soccorso per manifestazioni fuoristradistiche con mezzi 4x4 attrezzati e Ricerca Dispersi, recupero in zone impervie, grazie anche alla collaborazione della Centrale Operativa 118. Monitoraggio antincendio boschivo e della rete idrica ed operativo in h24 per tutte le emergenze sul territorio intercomunale e fuori.
Opera in maniera continuativa sul territorio e nelle scuole da anni in materia di Protezione Civile: previsione, prevenzione, emergenza e superamento dell'emergenza con uomini, materiali e mezzi.
Ha svolto, nel tempo, la campagna di Informazione alla popolazione grazie alla disponibilità di materiale dal DPC (Dipartimento della Protezione Civile). Un grande impegno nelle Scuole, dove ha svolto programmi sull'autoprotezione, i rischi ed i relativi comportamenti da adottare, etc… attraverso accordi privati e programmazione con gli Istituti Scolastici, ed in seguito in maniera più limitata, anche attraverso il CESVOT.
La nascita e l'iniziale sviluppo sono dovuti al piccolo bagaglio messo a disposizione alcuni dei fondatori. Provenienti da altre realtà, diversi volontari hanno infatti partecipato ad emergenze più o meno grandi: dall’alluvione Versilia del 1996, a Camaiore, da quella del Nord Est nel 2000 al sisma nelle Marche, dai funerali del Papa alla prima messa del successore (in sala operativa della regione Toscana a Roma), dalla caduta del Canadair a Vittoria Apuana (Forte dei Marmi) al maltempo dello stesso anno (ripristino viabilità da alberi etc…).
Notevole apporto anche da chi ha svolto programmi di informazione e formazione nelle scuole, con redazione di Piani di Evacuazione e simulazioni, oltre alla redazione di alcuni Piani Comunali di Protezione Civile e da chi, anche solo per diletto e beneficenza, partecipa a raduni e gare di fuoristrada, e chi s’impegna in spettacoli di FreeStyle Quad, per la conoscenza del territorio e la capacità di raggiungere zone impervie in sicurezza.
Contraddistingue il gruppo l’autonomia e l’indipendenza da altri organi: è grazie all’impegno, alla passione e alla voglia di crescere dei propri Volontari, che ha ottenuto grandi risultati e soddisfazioni.

La formazione dei propri Operatori ha un costo, ma è fondamentale per la professionalità richiesta, a seconda del settore d’impiego: Addetti Antincendio Rischio Elevato (VVF), Operatori specialisti in Disaster Management (DI.MA.), Soccorritori di 2° livello avanzato o BLS e DAE, HACCP, Operatori di Protezione Civile, ASA (Addetti Segnalazioni Aggiuntive), Assistente Bagnanti.
A discapito di materiali, attrezzature, mezzi e formazione ridotti al minimo, ha fronteggiato spese ingenti per locazioni, manutenzioni delle stesse per renderle vivibili, e continui traslochi, oltre alle attività vere e proprie di protezione civile, per le quali il rimborso forfettario annuale dell'ente, non copre neanche le spese alimentari.

“Nonostante questo, non c'è stata emergenza che non ci abbia visto operativi : con due fuoristrada ed un autoarticolato in Abruzzo (sisma) , con punti luce su voragini in autostrada (Pisa, alluvione), durante la tragica esplosione della cisterna di GPL a Viareggio, ma anche su incendi boschivi locali, frane, allagamenti, taglio di piante anche in collaborazione con personale Enel e tecnici (Lucca alluvione, ietrasanta e Forte dei Marmi per vento forte) , e localmente con motoseghe e pompe idrovore in azione notte e giorno, monitoraggio per i periodi a rischio incendio boschivo e durante le fasi di criticità idrauliche, idrogeologiche etc. A causa di numerose frane e smottamenti importanti, sono stati diversi anche gli interventi in fuoristrada per poter far intervenire i sanitari in frazioni isolate.
Negli ultimi anni, inoltre, la sala operativa ha impegnato notevolmente durante le emergenze: il gruppo ha garantito lunghi presidi al COC e numerosi interventi sul territorio comunale con dedizione e serietà.
Anche l'emergenza “Tallio” ha impegnato il gruppo, anche se in misura ridotta rispetto a tutto il resto, così come la ricerca di persone scomparse.
Il nostro territorio non ci fa mancare niente, purtroppo: mareggiate e libecciate comprese.”


Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari